Corso pratico di navigazione strumentale

Link

In un weekend di navigazione diurna e notturna in un'area ad alto traffico, istruttori GMDSS vi faranno condurre la barca con l'ausilio dei soli strumenti al carteggio, sperimentando così in modo completo la strumentazione elettronica di bordo.
Le uscite si effettuano ogni fine settimana da aprile a ottobre a bordo di un Grand Soleil 46. Supervisore del corso è Gianpaolo Karis IV3XHR.

Ogni mese DUE uscite

red

Il corso pratico di navigazione strumentale nasce per dare al Comandante di imbarcazioni da diporto l’esperienza necessaria all’uso dei principali ausili di navigazioni comuni sulle barche a vela e a motore. Il corso è svolto su una barca a vela (ed è pensato per una barca a vela) ma vale in egual misura anche per i comandanti di imbarcazioni a motore.


Requisiti richiesti:
Nessuno in particolare. È gradita l’esperienza, ma non è indispensabile alla condotta dell’imbarcazione.
Non è richiesta alcuna abilità elettronica o informatica, le conoscednze di base sono sufficienti. Chi lo desidera potrà portare il proprio notebook ed utilizzarlo per la navigazione se già dotato di programmi adeguati. I nostri tecnici lo interfacceranno con la strumentazione di bordo.
Chi invece non avesse programmi adeguati potrà farsi installare i programmi shareware o in versione demo dai tecnici di bordo e usarli immediatamente.


Modalità di svolgimento:
A bordo sono presenti due istruttori skipper certificati GMDSS. A loro è demandata la responsabilità dell’imbarcazione ma chi lo desidera, sotto la loro supervisione, potrà condurre la navigazione sfruttando le conoscenze di navigazione strumentale apprese. Il corso è itinerante e basato su una permanenza di due giorni in cui non si simulerà nulla ma si proverà realmente in mare la navigazione strumentale in condizioni di scarsa visibilità.

savia

La barca che ospita gli allievi per il corso


Programma:
Ritrovo entro le ore 12 di sabato al porto di Monfalcone (GO), raggiungibile attraverso l’autostrada A4, in treno e in aereo nel vicino aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari. Per chi arriva in treno e in aereo è disponibile un servizio di navetta gratuito.
Chi desidera usare il proprio notebook può anticipare l’arrivo in mattinata per i collegamenti e /o farsi installare i programmi necessari. I tecnici sono disponibili a bordo dalle 8.00 alle 12.00.
Ore 12.00 partenza dal porto di Monfalcone. Mentre si prende il largo si consumerà un pranzo al sacco con specialità locali offerto dall’organizzazione.
Dalle 13.00 alle 19.00 navigazione a vela (a motore in caso di bonaccia).
Teoria e uso pratico di:
- Radio a onde corte (SSB) per comunicazioni in fonia con collegamenti con corrispondenti remoti.
- Modem Pactor e radio HF-SSB per scambio di e-mail; ad ogni invio verrà aggiornato un sito che riporterà la posizione della barca, visibile da chi ci segue a casa.
- Pactor e radio a onde corte per scaricare bollettini meteorologici e files GRIB.
Impiego del vhf e del dsc per chiamate selettive e richieste simulate di soccorso.
Gestione e impostazione della rotta mediante l'uso di programmi di cartografia e carteggio.
Importazione dei GRIB files scaricati via radio all’interno dei programmi di navigazione e loro interpretazione ed uso.
Ore 19.00 ingresso in un porto della costa istriana e ormeggio. I partecipanti potranno scendere a terra e consumare la cena in uno dei ristoranti della costa. Nel mentre, question time con le domande sull’esperienza del pomeriggio.
Ore 24.00 partenza, raggiungimento della rotta di percorrenza delle navi da carico e dei traghetti veloci e navigazione lungo questa rotta con navigazione strumentale ovvero:
- Uso e configurazione del radar, riconoscimento dei vari ostacoli. La navigazione verrà effettuta appositamente in acque ricche di ostacoli fissi e mobili.
- Contemporaneo uso del trasponder AIS di bordo sia in modalità stand-alone che integrato alla cartografia elettronica; riconoscimento delle navi attigue, individuazione delle loro rotte e valutazione delle possibilità di abbordo, contatto radio mediante vhf-dsc con le navi che si avvicinano per concordare gli aggiustamenti di rotta. Dato il tipo di traffico, molto verosimilmente i dialoghi saranno anche in in inglese. Principali convenzioni e terminologie.
- Esercitazioni di individuazione della corrispondenza sul radar delle imbarcazioni rilevate dall’AIS. In questa fase la navigazione avverrà esclusivamente in via strumentale, al tavolo da carteggio e senza feed-back dal pozzetto, correggendo la rotta tramite i comandi interni del pilota automatico, simulando una navigazione in assenza totale di visibilità ed effettuata solo attraverso radar, gps, ais, vhf e programma di navigazione. La navigazione avverrà con i partecipanti a turno per permettere il
risposo dei colleghi che smontano dalla guardia.
Ore 6.00 sosta alla fonda in una rada protetta per qualche ora di riposo.
Ore 9.00 si riprende il mare aperto navigando a vista con prove di:
- Uso del Navtex per le previsioni metereologiche e gli avvisi ai naviganti.
.- Conoscenza delle convenzioni mondiali e dello strumento EPIRB per richieste di mayday.
- Interfacciamento del vhf di bordo con piccoli palmari in modo da mantenere il contatto delle persone impegnate in coperta o che si allontanano dall’imbarcazione con la radio di bordo.
- Uso di dispositivi MOB con la tecnologia AIS-SART per l’assistenza a uomini caduti in mare o alle zattere. Durante la navigazione verrà lanciato a sorpresa un salvagente a cui sarà stato legato un dispositivo MOB. Appena scatterà l’allarme MOB sarà compito dei partecipanti, a turno, ritrovare l’uomo a mare con il solo ausilio della strumentazione elettronica.
Durante la navigazione si consumerà un pranzo al sacco offerto dall’organizzazione con specialità locali.
Ore 15.00 rientro al porto e attivazione dei servizi navetta per la stazione e l’aereoporto.

ais plotter

Logistica:
Ogni partecipante è pregato di portarsi al seguito un sacco a pelo e una federa per il riposo in cuccetta. Ad ogni partecipante sarà fatto omaggio alla fine di una chiavetta usb contenente tutti i programmi freeware e in versione demo che sono stati usati durante l’esperienza nonché le principali pubblicazioni inerenti gli argomenti trattati.

Prezzi:
il prezzo è di € 250,00 (in esenzione di IVA ex art. 1, commi 96-117, Legge 244/2007
e art. 27, DL 98/2011).
Il prezzo comprende:
- L ’uso della strumentazione, dell’imbarcazione e la docenza degli insegnanti
- I due pranzi al sacco
- Il gasolio per un massimo di dieci ore motore
Sono esclusi:
- La cena del sabato presso un locale della costa
- Le eventuali spese di ormeggio per la sera
- Il costo del gasolio qualora le condizioni meteomarine imponessero più di dieci ore totali di uso del motore.

Sono ammessi massimo 8 partecipanti.

Ogni partecipante riceverà un buono sconto da usare per l’acquisto, anche in varie
soluzioni ma entro 3 mesi, di qualunque articolo presente nel lisitino Nextboat.it (con alcune eccezioni; verrà inviato preventivo prima dell'acquisto effettivo).

A tutti i partecipanti sarà consegnato un diploma attestante la formazione effettuata.

 

Torna a inizio pagina

 

 

Porto di partenza (google Maps)

 

pdf Scarica il programma del corso

 

 

 

Note legali

Privacy