Devi integrare strumenti che "parlano" con protocolli differenti?
Vuoi collegare un computer alla strumentazione di bordo?
Ti piacerebbe rendere disponibili i dati di navigazione su una rete Wi-Fi?
 

 I tre protocolli universali

NMEA-0183 trasmette i dati su una interfaccia standard RS-232-422 e compatibile con le porte seriali "COM" dei PC.
E' uno standard di connessione abbandonato nei nuovi impianti, ma è il più diffuso e consolidato, oltre che essere la sola "lingua franca" per i programmi per PC, tablet e smartphone, e plotter recenti mantengono la compatibilità con questo protocollo proprio per questo scopo.
Permette lo scambio dati solo nella modalità "punto-punto", dove un solo strumento emette il dato ("talker" e al massimo quattro strumenti lo ricevono ("listener").
La necessità più frequente è quindi quella di raccogliere i dati provenienti dai vari "talkers" in un unico flusso mediante il Multiplexer, vedi più sotto.

 

SeaTalk è un protocollo usato esclusivamente da Raymarine che adotta un cablaggio a rete "proprietario".
E' uno standard abbandonato nei nuovi impianti, ma tuttora molto diffuso. L'integrazione con apparecchi di marca diversa da Raymarine o con programmi per computer richiede obbligatoriamente la conversione del protocollo Setalk in quello Nmea-1083. Il Multiplexer esegue questo compito.

NMEA-2000 (abbreviato in N2K) adotta come standard fisico il CAN-BUS, una rete presente anche negli impianti industriali.
E' il nuovo standard della strumentazione di bordo adottato da tutti i produttori, grazie al facile cablaggio, alla velocità e alla caratteristica che tutti gli strumenti possono immettere e prelevare i dati dalla rete, superando il grosso limite di Nmea-0183. E' incompatibile, sia come interfaccia fisica che come "linguaggio", con PC, tablet ecc. pertanto c'è sempre bisogno di convertire i dati nello standard Nmea0183.

 

I Multiplexer

 

 

Questo schema mostra un ipotetico impianto dove si nota che:
- il trasduttore del vento è Nmea2000 e fornisce i valori a 4 strumenti con standard diversi: al plotter N2K, al display SeaTalk e ai programmi di cartografia su tablet e pc che richiedono Nmea0183. 
- il GPS è Nmea0183, e invia il punto al plotter N2K, al VHF-DSC, al pc e al tablet, tutti Nmea0183.
- il trasduttore di profondità/log "parla" Seatalk, i suoi dati servono al plotter, al display della velocità, a tablet e pc.
- ecc.

Il multiplexer è quindi in grado di:
- convertire i dati in ingresso in un altro standard,
- aggregare i dati di varie fonti e fornirli in un unico flusso sulle linee in uscita rossa, marrone e blu.
- gestire le linee di ingresso e uscita con velocità diverse, es. l'AIS trasmette a 38.400bps e la Gyro-bussola a 4.800bps
- filtrare in uscita solo uno specifico dato, es. al VHF serve solo il GPS 
- fornire i dati in uscita su interfacce diverse a seconda del modello: Nmea0183/RS232 standard, USB, LAN Ethernet, Wi-Fi.


La configurazione del multiplexer avviene in tempo reale con un programma Windows / OSX, che dà anche un riscontro visivo del flusso dei dati. 

Mod. Miniplex - 3E
4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA RS-422 @ 4800-115200 bps
1 interfaccia Ethernet TCP/IP - UTP
alimentazione 8-35V

Mod. Miniplex - 2S
4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA RS-422 @ 4800-115200 bps
1 uscita NMEA RS-232 @ 4800-115200 bps
alimentazione 8-35V

Mod. Miniplex - 3USB
4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA RS-422 @ 4800-115200 bps
1 uscita NMEA su porta USB
alimentazione 8-35V

 

Mod. Miniplex 3Wi - N2K

4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA RS-422 @ 4800-115200 bps
1 porta bidirezionale NMEA-2000
1 interfaccia Wi-Fi TCP/IP - UTP
alimentazione 8-35V

Mod. Miniplex 3USB - N2K

4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA RS-422 @ 4800-115200 bps
1 porta bidirezionale NMEA-2000
1 uscita NMEA0183 su porta USB
alimentazione 8-35V

Mod. Miniplex 3E - N2K

4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA RS-422 @ 4800-115200 bps
1 porta bidirezionale NMEA-2000
1 interfaccia Ethernet TCP/IP - UTP
alimentazione 8-35V

 

Mod. Miniplex - 3Wi
4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA 0183/RS-422
1 interfaccia Wi-Fi TCP/IP - UTP
1 interfaccia USB
alimentazione 8-35V

 

Mod. Miniplex - 3Wi - N2K
4 ingressi NMEA0183 oppure 3+1 SeaTalk
2 uscite NMEA 0183/RS-422
1 porta bidirezionale NMEA-2000
1 interfaccia Wi-Fi TCP/IP - UTP
1 interfaccia USB
alimentazione 8-35V

Mod. Miniplex BUF

1 ingresso NMEA0183/RS422-RS232
7 uscite isolate NMEA0183/RS422-RS232
   110 - 38400 Baud
alimentazione 8-35V

 

 

MiniPlex-3_ENManuale EN per tutti i multiplexer della serie 3

 I convertitori

Tutti i software di navigazione gestiscono i dati solo nel formato NMEA0183. A seconda del tipo di dispositivo, pc o tablet, e di come sarà collegato, è spesso necessario anche trasformare l'interfaccia fisica.
Pertanto, la conversione avviene tipicamente a due livelli: 1) tutti i dati di bordo vengono uniformati allo standard NMEA0183 e 2) vengono convogliati sull' interfaccia fisica necessaria, che può essere una porta seriale COM, una porta USB o una rete Ethernet con connessione a cavo o WiFi.

 

Convertitore da NMEA0183 RS-232/422 a Ethernet
mod. TCP232-410

Con questo dispositivo i dati Nmea0183 sono disponibili in una LAN Ethernet. Viene collegato tipicamente ad un router-hub, ad esempio il nostro sistema Wi-Boat. I dati sono disponibili in rete su una porta TCP/IP o UTP.
Permette fino a 4 connessioni contemporanee.
Alimentazione 8-24V.

Convertitori a 1, 2 o 4 canali NMEA0183 (RS-232/422) a  USB
Se il PC deve ricevere dati da strumenti NMEA e da altre fonti con porta seriale (es: NAVTEX), questo è l'accessorio ottimale. Con un unico cavo USB verso il pc si possono configurare sul PC quattro porte virtuali COM.
Compatibile Windows e Linux.

Convertitore bidirezionale NMEA0183 - NMEA2000

Il mod. NGW-1 con interfaccia seriale RS232:  per integrare tra di loro strumenti delle due reti, es. trasponder AIS o autopilota.
Il mod. NGT-1 con interfaccia USB:  per collegare immediatamente un pc alla rete N2K e fornire al software di navigazione i dati in formato Nmea0183.
Il mod. NGE-1 con interfaccia Ethernet: immette i dati in una LAN, accessibile via cavo o Wi-fi da pc e tablet.

Convertitore bidirezionale da SeaTalk Raymarine a Nmea0183

Gli strumenti Raymarine della serie ST60 sono ancora molto diffusi ma non più disponibili per sostituzioni in caso di guasti. La soluzione è quella di fornire alla rete Seatalk dati da strumenti NMEA, ad esempio GPS o dati di vento o profondità. Questo convertitore risolve il problema.
Il protocollo SeaTalk non è interpretabile nè dai programmi per PC nè dalle APP per tablet. Con questo convertitore, anche gli strumenti ST possono fornire dati alle APP.